Sistema di diffusione e impianto di mixaggio del teatro Zandonai

Sistema di diffusione e impianto di mixaggio del teatro Zandonai

Il teatro Zandonai risorge nel cuore di Rovereto grazie ad un intervento di ristrutturazione che lo rende unico e all’avanguardia sia dal punto di vista architettonico sia tecnologico.

Per offrire il massimo confort acustico e la qualità più alta disponibile oggi in termini di elaborazione e diffusione audio Essedi ha scelto di installare un impianto di diffusione QSC ILA pilotato dai nuovi amplificatori CXD con processore integrato abbinato ad una console DiGiCo SD10, quest’ultima in versione “small” 24 fader (pur mantenendo tutta la potenzialità della versione standard) per venire incontro alle esigenze di posizionamento all’interno di un palco adibito a regia o nella platea stessa.

 

L’impianto ILA è costituito da 2 cluster composti da 6 moduli top e 2 subwoofer per lato, posizionabili sia a terra sia in sospensione a seconda delle esigenze sceniche. La componentistica interna dei diffusori, composta da due woofer 8” e due driver da 1.75”, rende alla sala un suono naturale, mai aggressivo e ben distribuito in ogni zona, dalla platea al loggione; grazie all’integrazione dei subwoofer viene garantita la riproduzione fedele di qualsiasi sorgente sonora si trovi sul palcoscenico, dallo spettacolo di prosa, al concerto di musica classica fino a concerti o musical più moderni.

Punti di forza del sistema oltre alle dimensioni contenute e un design molto elegante sono la perfetta focalizzazione dell’immagine sonora, una copertura orizzontale molto ampia (140°) che rende superfluo l’utilizzo di sistemi di rinforzo per le prime file e una grande omogeneità su tutto lo spettro delle frequenze.

La gestione e il controllo dei diffusori è affidata al sistema QSC Qsys che controlla i finali CXD a 4 canali, collegati con cavo CAT5 che oltre a trasportare il segnale audio in digitale consente il controllo ed il monitoring di ogni parte dell’impianto, segnalando ed individuando eventuali guasti.

Per gestire i flussi audio Essedi ha impiegato una console DiGiCo SD10 abbinata ad un rack remoto D2 che mette a disposizione 48 ingressi su 16 uscite, espandibili a 32. Il collegamento tra console e rack avviene in digitale con protocollo MADI, utilizzando una coppia di cavi RG59 di piccole dimensioni e facile installazione. Le connessioni, così come gli alimentatori sono ridondati, garantendo la continuità di qualsiasi evento al 100%. Grazie alla facilità di cablaggio sono state previste più zone possibili per la regia, consentendo alle compagnie ospiti di scegliere la miglior posizione per le proprie esigenze sceniche/tecniche.

SD10, ad oggi uno standard a livello internazionale nel mondo dello spettacolo, può gestire fino a 108 segnali in ingresso, ottimizzarli grazie ad un potente processore FPGA e dirottarli su 48 uscite indipendenti. Il processing interno mette a disposizione equalizzatori parametrici con possibilità di bande dinamiche su tutti i canali di ingresso e uscita, compressori tradizionali e multibanda, equalizzatori grafici e 16 dsp per l’effettistica. A questo si aggiunge una gestione delle memorie (CUE) completa in ogni dettaglio e flessibile in ogni punto, rendendo la programmazione e lo svolgimento di uno spettacolo quanto più pratico ed efficace possibile.

Un grande schermo touch da 15” domina la superficie di lavoro offrendo sempre una visione globale del processo di mixaggio e permettendo l’accesso diretto ed intuitivo a tutti i parametri controllabili.

Grazie ad un software offline per computer, qualsiasi operatore ospite o residente del teatro può programmare o correggere il proprio show nel proprio ufficio o dovunque si trovi, pre-allestendo lo spettacolo e ottimizzando i tempi di prova all’interno della struttura.

La dotazione della console permette anche l’utilizzo di un’interfaccia DiGiCo UBMADI che consente la registrazione e riproduzione multitraccia di ogni spettacolo con un comune computer dotato di porta USB.

Essedi è distributore QSC e DiGiCo in Italia.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*