18 Ottobre 2014 – Inaugurato il Teatro Comunale “Riccardo Zandonai”

18 Ottobre 2014 – Inaugurato il Teatro Comunale “Riccardo Zandonai”

Essedi ha realizzato la parte audio video del nuovo teatro comunale “Riccardo Zandonai” di Rovereto.

Una veste antica quella del teatro Zandonai che nasconde un tecnologia moderna, quella delle soluzioni audio video proposte da Essedi. E’ questa la prima impressione che si ha utilizzando l’impianto realizzato a teatro.

 

Il Teatro è tornato

Era il 1782 quando venne posata la prima pietra del teatro voluto dal conte Alberti e progettato dal bolognese Filippo Maccari. Il 26 maggio 1784 fu inaugurato con l’opera buffa “Giannina e Bernardone” di Domenico Cimarosa. Da allora, accompagnato dall’affetto dei roveretani, ha attraversato la storia della città, passando per restauri, passaggi di proprietà e due guerre mondiali. Tra il 1914 e il 1918 venne utilizzato come deposito e stallaggio per i cavalli rimanendo gravemente danneggiato. Nel 1920 fu acquistato dal Comune di Rovereto, prese il nome di “Teatro Zandonai” e rischiò che i suoi palchi fossero sostituiti da più “moderne” gradinate in  cemento armato.

Nel settembre del 2002 iniziarono i lavori con i restauri delle strutture, delle pitture, degli apparati lignei, con adeguamenti alle norme impiantistiche e di sicurezza e revisione degli arredi. Sulla base dei documenti storici ritrovati con ricerche d’archivio si è ricostruita la storia degli interventi remoti e recenti permettendo di recuperare e restaurare la facciata su corso Bettini del 1871, il grande soffitto sopra la platea, i quattro ordini di palchi lignei, le decorazioni dei soffitti del foyer, recuperate da sotto uno strato di intonaco.

Oltre al recupero e alla valorizzazione dello scrigno storico del Teatro Zandonai, si è costruita una nuova torre scenica e moderni impianti tecnici dei quali in particolare Essedi ha curato la parte audio video per permettere all’antico teatro di sentirsi nuovamente al passo coi tempi.

Essedi ha rifatto tutto l’impianto audio – video, l’impianto di ripresa e restituzione video, l’impianto di registrazione ed editing audio, l’impianto intercom e semafori stop-go cue light. Tutte le soluzioni presenti nei singoli impianti fanno parte di un sistema interconnesso che risiede e viene gestino dalla nuova regia posta al primo ordine palchi.

Nei prossimi mesi pubblicheremo un Case history riguardante questo prestigioso progetto dove nel dettaglio vi racconteremo la nostra realizzazione. Nella prossima news un’anteprima riguardante il sistema di diffusione sonora e di mixaggio.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*